Brindisi, il futuro è più... Happy!

Scritto da Redazione on . Postato in Il direttore

brindisi - capo025

Tutto è bene quel che finisce bene. Un adagio che a Brindisi risuona dal sei maggio, giorno della vittoria contro Reggio Emilia e della definitiva salvezza acquisita sul campo al termine di una stagione difficile e fino a dicembre quasi fallimentare. Lo vogliamo sottolineare a scanso di equivoci: una permanenza ottenuta per meriti propri, frutto di nove vittorie, sette delle quali con Vitucci in panchina, meritate, sofferte e nelle quali nessuno ci ha regalato nulla. Certo, in parte ha aiutato avere due squadre che alla lunga si sono rivelate inferiori alla nostra (anche se con Capo d’Orlando abbiamo perso sia all’andata che al ritorno) ma è innegabile che la Happy Casa ha avuto qualcosa in più delle altre, pur facendoci soffrire terribilmente nell’ultimo mese quando questa benedetta ultima vittoria non voleva proprio arrivare.

A cominciare, dal cambio di allenatore e da una serie di aggiustamenti in corsa del roster che hanno permesso di affrontare la seconda parte di stagione con uno slancio nuovo e una grinta che per i tre mesi non era quasi mai emersa. Alla società va il merito di aver capito in tempo dove correggere il tiro e assumersi ulteriori responsabilità, anche economiche, per far sì che Brindisi rimanesse nell’olimpo della Serie A. Per il settimo anno consecutivo e con al fianco ancora Happy Casa in qualità di title sponsor fino al 2020. Per quanto abbiamo saputo, al doppio della passata stagione. Non una boccata di ossigeno, l’inizio di una vera e propria era.

Happy Casa e nuove risorse

Scritto da Redazione on . Postato in Il direttore

presentazione dell agnello0018

Ottobre2017, si riparte!. Con tante difficoltà, in campo e fuori, ma con la stessa voglia di fare bene. Anche noi di SM stiamo cambiando pelle, con un processo sicuramente più lungo del previsto ma che ci porterà ad avere un assetto definitivo a breve e con tante novità in arrivo. Andiamo per ordine. Da quell’ormai famoso 7 maggio 2017, giorno in cui la New Basket si giocava l’accesso ai play off a Venezia e cadeva sotto i colpi dei futuri campioni d’Italia, sembra passato un secolo. La Brindisi cestistica è rimasta con il fiato sospeso per le notizie, non sempre positive, che arrivavano. Alla fine, il dado è stato tratto. Via Meo Sacchetti dalla guida tecnica della squadra dopo un anno con ombre che luci (subito accasatosi a Cremona ripescata dopo la vicenda Caserta e poche settimane dopo nominato anche allenatore della Nazionale al posto di Ettore Messina a partire da novembre) e firmato Sandro Dell’Agnello che ha subito cambiato pelle e impronta.

Pochi sfarzi rispetto al passato e tanta sostanza, forse meno spettacolo e tanta difesa e concretezza come abbiamo visto nelle uscite del precampionato. Squadra nuova per sette innesti, confermati i soli Cardillo, Donzelli (fuori 40 giorni, non lo abbiamo più visto per tutta la stagione ndr) e e Mesicek e tanti volti nuovi per affrontare il sesto campionato consecutivo in Lega A. Che sembrava un sogno, ora è diventata una meravigliosa realtà.

150 e non sentirli

Scritto da Redazione on . Postato in Il direttore

Lo scorso ottobre, ad inizio stagione, avevamo scritto: "Ancora insieme. Per il decimo anno consecutivo Supporter’s Magazine sarà il vostro compagno di viaggio al fianco della squadra della nostra città, senza dimenticare tutto quello che succede nel resto della Lega A e nella pallacanestro in generale. Grazie al Brindisi Basket Club 2005, che continua a credere con tenacia nel progetto, a tutti i redattori, i fotografi, i corrispondenti da Brindisi e tutta Italia e i tanti sponsor. Come si dice in questi casi, seguiteci, ne vedrete delle belle! Ripartiamo, nel nome di Antonio Corlianò, e nel nome della nostra squadra. Sarà la stagione del nostro numero 150, che sia una festa per tutti".

Ora il giorno dei 150 numeri è arrivato. Lo celebriamo con una conferenza stampa presso il ristorante "Fornari" alla presenza di giornalisti, giocatori della New Basket, allenatore e presidente della squadra, tanti amici del giornale. Quando tre anni fa ho ereditato la direzione di Supporter’s Magazine ho pensato di avere avuto una grande responsabilità ma al tempo stesso il piacere di occuparmi concretamente di un progetto di Brindisi e per Brindisi. Il basket in primo piano, ma non solo. La passione per lo sport brindisino e la voglia di emergere anche a livello nazionale.

Non è facile e le difficoltà sono tante, ma l’impegno è notevole e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: 150 numeri del giornale cartaceo e da quest’anno official match program dell’Enel New Basket Brindisi. Inutile dire che questo è un punto di partenza e non di arrivo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.