Brindisi, decolla il nuovo e-commerce

Scritto da Redazione on . Postato in Blog

enel store045Esattamente due anni la New Basket Brindisi inaugurava lo store on line, disponibile in rete dal 2 gennaio 2016. Canotte, sciarpe e ogni altro gadget biancazzurro pronti a raggiungere ogni angolo del mondo per avere più vicini i nostri colori. Un’altra promessa mantenuta dopo l’apertura del punto vendita in città, in Corso Garibaldi, che grazie alla passione dei tifosi ha raggiunto ottimi risultati nei primi due anni di vita. Chi risiede all’estero potrà scrivere una mail a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , così da concordare il metodo più facile, economico e veloce per ricevere il proprio “pacco biancazzurro”.

A distanza di 24 mesi, è disponibile il nuovo e-commerce della società. Integrato nel sito e visibile al link https://shop.newbasketbrindisi.it è stato progettato e realizzato in collaborazione con lo sponsor “Happy Network”, rete di imprese che opera nel campo dei servizi per le aziende e già prezioso partner per la realizzazione dell’app New Basket Brindisi. Fornitore ufficiale della società, Happy Network si è avvalso della stretta collaborazione di ‘FiveUp’, creative gigital Agency che si occupa principalmente di realizzazione siti web, negozi e-commerce, seo, web marketing e social media marketing. (vedi qui il video tutorial)

Grazie a un sistema scorrevole e immediato, collegato a un design del tutto moderno e in linea con le più accurate innovazioni sarà possibile visionare ogni prodotto da diverse angolazioni, accedere ad informazioni sulla sua realizzazione oltre che personalizzare e acquistare in pochi click. Fino alla fine del mese di febbraio inoltre sarà possibile usufruire di una speciale promozione per coloro che effettuano acquisti online! Inserendo il codice #NewBasketStore all’interno dell’apposito spazio ‘coupon promozionale’ la spedizione risulterà totalmente gratuita.

Ufficio stampa New Basket Brindisi / foto: Michele Longo (Ciam/Cast)

Nasce l'alleanza "Insieme per il cancro" e Coni

Scritto da Redazione on . Postato in Blog

Il 20 per cento dei tumori è causato dalla sedentarietà. I benefici dell’attività fisica sono evidenti e diversi studi hanno dimostrato la sua influenza su alcune delle neoplasie più frequenti: riduce del 12% il rischio di sviluppare il cancro al seno, del 44% al colon retto e del 55% al polmone. In Italia però ancora troppi cittadini non praticano nessuno sport, i sedentari rappresentano il 39,2% della popolazione, pari a circa 23 milioni di persone. La Fondazione “Insieme contro il Cancro” e il CONI siglano a Roma un protocollo d’intesa biennale per promuovere campagne di sensibilizzazione sugli stili di vita sani (no al fumo, attività fisica costante e dieta corretta).

Complessivamente in Italia ogni anno più di 73 mila casi di tumore potrebbero essere evitati grazie al movimento, con conseguenze importanti anche in termini di risparmi. Le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) consigliano circa 150 minuti a settimana, cioè 2 ore e mezza, di attività fisica aerobica, come camminare, correre, andare in bicicletta, a un ritmo moderato-intenso - spiega il prof. Francesco Cognetti, presidente di ‘Insieme contro il Cancro’ -. Il movimento fisico esercita effetti preventivi e terapeutici e può essere paragonato a un farmaco che, opportunamente somministrato, previene gravi malattie come i tumori e ne impedisce lo sviluppo, garantendo considerevoli vantaggi sia ai cittadini che al sistema sanitario. Ricerche dimostrano che i livelli attuali di attività sportiva in Italia fanno risparmiare 1,5 miliardi di euro l’anno al Servizio sanitario nazionale. A questa cifra si aggiungono 178 milioni di costi non sanitari. Inoltre se si abbassasse soltanto dell’1% la percentuale di persone sedentarie si otterrebbero ulteriori risparmi pari a 200 milioni di euro l’anno”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.