banner sito COL 950x350

x

Olimpia superstar: Hines, Delaney e il sogno Datome.

49617948787_2356324a4d_mDopo la sospensione ufficiale del campionato italiano prima e poi della Turkish Airlines EuroLeague a causa della ormai famigerata pandemia legata al Covid-19, il mondo della pallacanestro prova a ripartire. In attesa di capire effettivamente quando si potrà tornare ad assistere ad una partita, già da qualche settimana ci stiamo gustando i primi colpi di un mercato estivo, che magari non sarà così scoppiettante come quello degli ultimi anni vista la situazione economica del momento. 

In attesa di capire se e chi sostituirà il Panathinaikos in Eurolega (che voci dell'ultim'ora vorrebbero ancora nella massima competizione europea anche per i prossimi anni a dispetto dei feroci attacchi della dirigenza greca) al momento nella massima competizione europea, l’unica squadra italiana è l’AX Armani Exchange Milano di coach Ettore Messina che nelle ultime settimane si è resa protagonista con alcuni colpi importanti di mercato, ma anche con rinnovi ed addii. 

LEGGI ANCHE: Eurolega, Turkish Airlines rinnpva per altri cinque anni?

SI RIPARTE DA... - Dopo un inizio un po’ in salita, mese dopo mese, Kaleb Tarczewski è diventato uno dei punti di riferimento dell’Olimpia e quindi si è guadagnato con merito la riconferma, con un rinnovo del contratto fino al 2023. Oltre a lui, l’allenatore biancorosso ha deciso al momento di continuare con Sergio "Chacho" Rodriguez, Micheal Roll, Vlado Micov ed Arturas Gudaitis per quanto riguarda i cosiddetti “stranieri”. 

Per quanto concerne i giocatori italiani, il club biancorosso ha deciso di puntare nuovamente su capitan Andrea Cinciarini, Riccardo Moraschini che durante il primo anno in Olimpia, direttamente da Brindisi, ha messo in mostra la sua versatilità ed è riuscito a conquistare a pieno la fiducia dello stesso allenatore, Jeff Brooks (fresco di rinnovo) e Paul Biligha

I NUOVI VOLTI "MILANESI" - Se si vuole competere ad un certo livello, specialmente in Eurolega, allora è necessario disporre di giocatori di prima qualità. Dopo una stagione di alti e bassi, Messina ha tirato le somme e preso le sue decisioni. In cabina di regia a dare supporto al Chacho ci penserà l’ex Barcellona Malcolm Delaney, giocatore di grande spessore non solo realizzativa ma anche di leadership e caratteriale. Invece, sotto le plance ad aumentare i centimetri, ma soprattuto il carisma, ecco Kyle Hines; l’ex capitano dopo sette stagioni in Russia con la maglia del CSKA Mosca ha deciso di sposare il “progetto” Olimpia Milano. 

In attesa di capire quando ci sarà l’ufficialità, secondo quanto riportato da diverse testate in primis Sportando, la società milanese ha trovato un accordo anche con l’ex Trento e Baskonia, Shavon Shields, giocatore che conosce molto bene il nostro campionato e che ha dimostrato di poter giocare anche in Europa. Ultimo, ma non di certo meno importante, l’arrivo di Davide Moretti che dovrà adattarsi ad un contesto totalmente differente rispetto a quello della NCCA, dove è stato grande protagonista con Texas Tech. Il giocatore è osservato speciale anche in chiave nazionale, si parla di lui come una delle pedine del prossimo pre olimpico, spostato dal 2020 al 2021. Lui, Mannion, Di Vincenzo e probabilmente Banchero e Matteo Spagnolo costituiscono la nuova linea azzurra con la speranza che, insieme ai "vecchi" possano aprire un grande ciclo di vittorie.

GENTE CHE ARRIVA, GENTE CHE PARTE - Come in ogni squadra e sport, ci sono giocatori che vengono confermati, che vengono acquistati oppure che vengono “tagliati”. Dopo una sola stagione sulla panchina di Milano, Messina, dopo aver mandato via in corso d’opera Aaron White e Shelvin Mack, ha deciso di non proseguire con Nemanja Nedovic (a causa dei troppi problemi fisici), Kyfer Sykes, Andrew Crawford, Amedeo Della Valle e Christian Burns, che non hanno mai del tutto convinto il coach siciliano. Nota a parte su Luis Scola che ha deciso per il momento di fermarsi, ma vedremo se sarà effettivamente così. l'argentino ha dichiarato di voler restare a vivere a Milano, qualcuno a Varese sogna di vederlo in maglia Openjobmatis. Al momento non ci sono novità a riguardo, ma tutto può succedere.

I PROSSIMI OBIETTIVI - Nelle ultime ore i nomi di Luigi Datome ed Anthony Gill nel ruolo di 4 sono i più accreditati in casa Armani Exchange. Per il primo bisogna capire se Zele Obradovic, proprio in queste ore a Istanbul per parlare del suo futuro, rimarrà sulla panchina dei turchi oppure no, mentre per il secondo la situazione sembra essere un po’ meno complicata. Da non sottovalutare anche le altre opzioni: Derrick Williams, Zach LeDay, Chris Singleton sono nomi caldi secondo quanto riportato da Alberto Marzagalia, direttore di Eurodevotion.com, il sito italiano dedicato all'Eurolega. 

Il mercato dell’Olimpia sino ad ora ha portato giocatori che sanno cosa significa vincere e come poter gestire al meglio la pressione. Il secondo anno dell’era Messina è ufficialmente iniziato e ci sono tutti i propositi per condurre un’annata da protagonista sia in Italia che in Europa

Lorenzo Lubrano

ph: crerdits www.olimpiamilano.org

POST SCRIPTUM: IL CASO PANATHINAIKOS - A seguito delle pesanti dichiarazioni del presidente Dimitris Giannakoupolos, l’Anadolu Efes Istanbul, l’AX Milano, il Baskonia, Il Barcelona, il CSKA Mosca, il Fenerbahce, il Maccabi Tel Aviv, l' Olympiacos, il  Real Madrid e lo Zalgiris Kaunas hanno deciso di fare fronte comune e con una lettera hanno espresso la massima fiducia nei confronti dell’Eurolega. "Ciauguriamo di vedere ancora il Pana in Eca, ma basta con i continui attacchi all'organizzazione europea", in breve sintesi la lettera delle dieci squadre con licenze pluriennali. Ne vedremo ancora delle belle! 

 leggi anchePana via da Eurolega? Le "grandi manovre" della BCL

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.