Olimpia stagione sufficiente, lo scudetto non basta.

1687168083728_Olimpia_VirtusL’Olimpia Milano ha chiuso la stagione nel miglior modo possibile, ovvero vincendo il 31esimo scudetto della sua storia, il terzo consecutivo. Gli uomini di coach Messina dopo aver concluso la regular season al secondo posto, nei playoff si sono compattati ed hanno eliminato rispettivamente Trento, Brescia e Virtus Bologna. Dopo una ventina di giorni dal trionfo al Forum, e con molti giocatori al pre olimpico con la nazionale, è tempo di un bilancio stagionale. 

In campionato le cose come previsto sono andate bene, con un secondo posto in classifica in stagione regolare che conta relativamente visto che poi devi farti trovare pronto nei playoff e l’Olimpia si è fatta trovare pronta. Dopo non aver vinto Supercoppa e Coppa Italia, lo scudetto era il minimo visto anche il percorso in Eurolega. Infatti, la compagine meneghina non è riuscita nemmeno a qualificarsi per i play-in ed ha perso punti preziosi con squadre che occupavano le ultime posizioni e questa cosa è costata caro.

Nei playoff, Milano si è affidata all’anima di Nicolò Melli, al talento di Shields, Napier e Mirotic, ma anche alla duttilità di Stefano Tonut e Devon Hall. La sconfitta in gara 1 contro Trento, ha fatto si che i giocatori capissero fin da subito che per vincere bisognava cambiare qualcosa ed essere una squadra.

leggi anche: Serie A, impatto economico a 659 milioni di euro

GLI ADDII (ANCHE DOLOROSI) - In attesa di sapere quale sarà il futuro di Kyle Hines (dovrebbe ritirarsi) sono già ben tre i giocatori della passata stagione che non vestiranno la canotta biancorossa: Devon Hall, Nicolò Melli e Alex Poythress. I primi due hanno firmato in Turchia con il Fenerbahce, mentre Poythress è tornato in Russia allo Zenit San Pietroburgo. Le partenze di Hall e soprattutto quella di Melli peseranno davvero molto perché l’americano è stato uno dei più costanti della stagione, mentre Nicolò si è preso la squadra sulle spalle e l’ha trascinata da vero leader e capitano. Poythress non ha mai trovato il feeling giusto e dopo una sola stagione saluta Milano. Certamente, il saluto a Melli è stato il più doloroso e non sapremo forse mai cosa sia successo davvero, nonostante Nik sembrava sul punto di rinnovare. 

I NUOVI VOLTI - Oltre ai movimenti in uscita, il club meneghino ha messo a segno qualche colpo: Neno Dimitrijevic, Zach LeDay, Armoni Brooks e Josh Nebo. Il macedone ha incantato tutti ed ora è pronto per un’avventura nuova. Per Zach LeDay si tratta di un ritorno, lui conosce già coach e ambiente. Armoni Brooks potrebbe rivelarsi una bella scoperta e poi ci sono i cm di un Josh Nero che è reduce da una bella stagione con il Maccabi Tel Aviv e che vuole consolidarsi nella massima manifestazione europea, anche se non sarà facile prendere il testimone di un campione e leader come Kyle Hines. Tra i nomi caldi del mercato milanese ci anche quelli di Leonardo Bolmaro ed Ousmane Diop che nei prossimi giorni/settimane dovrebbero essere ufficializzati. Nelle ultime ore accostati anche il nomi di Toko Shengelia e Gabriele Procida, ma entrambi vanno verso il rinnovo nelle rispettive squadre, ovvero la Virtus Bologna e l'ALba Berlino. 

La prossima stagione, anche ci sarà un ricco rinnovamento in campo e fuori (Poeta ha lasciato il coaching staff di Messina per diventare capo allenatore a Brescia), dovrà migliore se possibile perchè lo scudetto non basta ad una società come l'Olimpia. In attesa della nuova stagione di Eurolega, vi possiamo dire che il prossimo anno la Virtus Bologna ci sarà e questa è indubbiamente una bella notizia, ma quella ancora più positiva è per il momento Dubai un sogno e non una certezza come location dove giocare la F4.

leggi anche: Brescia riparte da Poeta. Quale futuro per la Leonessa?

Lorenzo Lubrano

credit photo: Olimpia Milano (immagine di repertrio)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.