Trieste, 4 mila abbonati spingono in alto l'Alma

Un entusiasmo dilagante e contagioso. A Trieste si respira un'aria frizzante dopo il ritorno in Serie A a distanza di 14 anni. E i primi giorni di lavoro della nuova squadra lo confermano, nonostante la socnfitta in amichevole contro la Reyer Venezia. "La prima cosa che balza agli occhi è la grande disponibilità al lavoro, cosa che poi si riversa nella parte tecnica, dove c’è grande voglia di stare assieme e conoscersi - dice soddisfatto coach Eugenio Dalmasson - Knox è arrivato da poco e lo stiamo integrando, non potremo contare su Peric e Strautins per un periodo, stante le convocazioni nelle rispettive nazionali, ma tutto questo sarà un motivo in più per provare situazioni nuove, tenendo conto che oltretutto nel ruolo di “4” abbiamo anche Da Ros che sta completando il percorso di recupero". 

"A tutti è stato dato un compito e degli obiettivi stagionali", aggiunge l'esperto allenatore che ha costruito una squadra importante, anche ambiziosa, ma a Trieste l'obiettivo primario resta una salvezza tranquilla, "poi si vedrà". Il presidente Scavone invece punta a disputare un "ottimo campionato e arrivare al vertice entro tre anni con una squadra in grado di lottare per i primi posti in Italia. Una vetrina europea sarebbe importante. Mi rendo conto che ci vorranno tempo e pazienza. Siamo passati dal semiprofessionismo della A2 al professionismo conclamato, bisogna riorganizzare la società, sappiamo che dovremo confrontarci con club che hanno budget da 20 milioni", ha dichiarato a Il Piccolo.

Con gli innesti, tra gli altri, di Wright, Peric, Knox, Sanders e Strautins, sognare non costa nulla. Lo sanno i tifosi triestini che in poche settimane dall'apertura della campagna abbonamenti hanno sottoscritto quasi 3500 tessere. SI punta ad arrivare a 4 mila all'interno del palas che fino al 2023 si chiamerà "Allianz Dome", sponsor che ricorda i fasti dell'Arena della Juventus e altre fortunate realtà europee. “Record che sono convinto che batteremo: ci sono sensazioni di grande positività ed entusiasmo, che provengono anche dall’onda lunga degli ultimi due anni, nei quali la squadra ha sempre saputo rispondere con efficacia e immediatezza a tutte le richieste, sia sul campo che fuori - dice ancora Dalmasson -. La società ha allestito una squadra di livello, questo la gente lo percepisce e si avverte l’entusiasmo anche dal numero di persone che sta venendo a vedere gli allenamenti”.

RED

ph: Bruni/ Il Piccolo

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.