Europa e nuovo trust. A Trento il futuro è garantito

Nuovo_consiglio_TrustAbbiamo assisitito ad una finale inedita: Trento contro Venezia. Come ventiquattro mesi fa, quando furono le non favorite Sassari e Reggio Emilia a contendersi il tricolore. Una finale bellissima tra due squadre che avevano fame di vittorie per volare alto e poi costruire un futuro ancora più importante. Confermatissimi i due allenatori, si pensa ora ai rinnovi dei giocatori più importanti. Poi alle coppe europee, l'Eurocup per Trento, la Champions league per Venezia. Insomma, il futuro è nel nord est con Trieste e Treviso che vogliono tornare presto in serie A.

Michele Giordano, nostro corrispondente a Trento, ci aveva raccontato l'entusiasmo di gara tre e quattro. "La sensazione di stupore, quel misto di incredulità e gasamento di chi ancora non si rende conto di quello che sta facendo, è questa l’aria che sé respirata in questi giorni al PalaTrento nelle due gare casalinghe che hanno viste impegnate la Dolomiti Energia e l’Olimpia Milano. Gara tre denota un cambio di registro non da poco: Milano batte una Trento opaca, 66 a 87. Gara 4 è un altro capolavoro della compagine trentina: un mix di difesa e tecnica che in molti non si sarebbero mai aspettati. Beto Gomes stoppa, tira, segna, difende e carica la folla, Craft è il solito genio con la palla tra le mani, Forray può sempre contare sui suoi grossi attributi e Hogue continua a dimostrare di essere uno dei migliori pivot di questa stagione. Senza Moraschini e Baldi Rossi, tutti danno il massimo e il pubblico è il vero sesto uomo", aveva scritto. Finirà 88 a 64, poi in gara cinque al Forum l'apoteosi con la vittoria 82-102. La sconfitta in finale contro Venezia non rovina una stagione entusiasmante.

BUSCAGLIA E DOLOMITI ENERGIA AL RINNOVO - Proprio prima della serie play off contro Sassari, la società bianconera ha comunicato due importanti notizie: il rinnovo per altri due anni con Maurizio Buscaglia, il coach che ha portato Trento in alto,e la sponsorizzazione con il gruppo Dolomiti Energia. "Con grande piacere e riconoscenza - ammette Luigi Longhi, presidente di Aquila basket - siamo arrivati a stipulare il contratto che prosegue il rapporto che ci lega a Dolomiti Energia. Nel percorso fatto assieme in questi tre anni abbiamo raggiunto risultati importanti che vogliamo provare a consolidare con profitto e reciproca soddisfazione. Per noi sarà un onore, ma anche una grande responsabilità, continuare a meritarci anche nelle prossime stagioni la fiducia di una realtà così importante, sia in Italia che eventualmente in Europa". 

pala trentoPALA TRENTO, PRONTI 4 MILIONI PER LA RISTUTTURAZIONE - Il Comune metterà mano al portafoglio per rifare il look al palasport che opita basket e pallavolo, rispondendo in questo modo alle richieste della Federazione che dal prossimo chiede l'adeguamento a 5 mila posti degli impianti italiani. Si tratta di quasi quattro milioni di euro recuperati da un avanzo di gestione su altre aree cittadine già ristrutturate. Saranno ampliate le tribune e le zone riservate ai giornalisti e all'accoglienza, ma anche la zona esterna di Viale dei Tigli. Il comune lavorerà per l'acquisizione delle aree interessate e si farà garante per il rispetto delle tempistiche dei lavori. 

IL TRUST SI RINNOVA E SI ALLARGA -  A nemmeno un mese dalla propria elezione, arrivata nel pieno svolgimento della finale scudetto, il nuovo consiglio direttivo del Trust Aquila (nella foto di apertura) si è già messo al lavoro in vista di un mandato che, a valle delle modifiche statutarie promosse dal consiglio uscente nei mesi scorsi, avrà durata triennale. In settimana il nuovo consiglio direttivo presieduto da Andrea Silli si è riunito per incontrare Paolo Pretti, consigliere d'amministrazione di Aquila Basket nominato in quota Trust, e Massimo Komatz, direttore della Fondazione Aquila per lo Sport Trentino, per iniziare a creare i presupposti che - coordinando l'entusiasmo dei nuovi consiglieri alla struttura del club aquilotto - possano gettare le basi per preparare l'associazione al consolidamento della propria identità, con l'obiettivo di far sempre più percepire agli iscritti il valore del rapporto con la società, accrescendone progressivamente il ruolo in quanto soggetto proprietario. Il consiglio, inoltre, ha provveduto a nominare Patrizia Pensini quale vicepresidente del Trust, aggiornandosi alla fine del mese di luglio per definire un primo piano operativo d'azione.

"Aquila Basket è un progetto sociale territoriale, che si basa su quattro pilastri: serie A, attività giovanile, rete con il no profit, sinergie con la scuola - sottolinea il presidente -. Il Trust è uno strumento concreto con cui i tifosi possono rafforzare finanziariamente il progetto sociale territoriale. Per proseguire in questa direzione, dopo esserci confrontati in modo approfondito con tutti gli attori in gioco, abbiamo deciso di apportare una serie di modifiche allo statuto. Siamo pronti a nuove stagioni da protagonisti".

Marino Petrelli

ph: Ufficio stampa Dolomiti Energia e Michele Giordano

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.