banner sito COL 950x350

x

E' di nuovo campionato. Milano favorita

Scritto da Redazione on . Postato in Post.it di Mario Arceri

Eccoci di nuovo a soffrire la domenica per la nostra squadra del cuore. Alle spalle il mondiale in Cina con il suo carico di polemiche e di critiche (abbastanza ingiuste, come ha dimostrato l’epilogo della World Cup) nei confronti della Nazionale, il basket che conta è ripartito da Bari assegnando il primo titolo stagionale alla Dinamo Sassari. Un campionato costretto ad anticipare l’inizio e ad affrettare i tempi per il calendario particolarmente intenso che l’ulteriore espansione dell’Eurolega e l’impegno preolimpico degli azzurri a giugno hanno imposto.  Brindisi si è presentata bene con il terzo posto in Supercoppa, avendo in più molto da recriminare sulle ultime due azioni nella semifinale con la Reyer. Al di là del risultato conclusivo, era importante verificare la nuova squadra al confronto in partite ufficiali con le migliori del gruppo (almeno lo scorso anno). E la risposta deve considerarsi positiva: qualche difetto di continuità, ma anche buone risposte da Brown e Banks in particolare contro Venezia, da Thompson e Gaspardo con Cremona. 

leggi anche: Sassari alza la Supercoppa. Pubblico in crescita

 Il calendario le ha proposto l’esordio con Cantù e poi la trasferta a Roma con la Virtus di Piero Bucchi. Dopo aver ospitato Brescia, il test-verità verrà sostenuto il 13 ottobre a Milano dove tradizionalmente i brindisini ben figurano. Ma sarà un bel banco di prova anche per Messina, Rodriguez e... Moraschini che i bianco azzurri ritrovano dopo averlo rilanciato nella considerazione del movimento. Milano, come sempre, è la grande favorita per lo scudetto, tanto più che questo è un anno pari (i titoli tricolori per Armani sono arrivati nel 2014, ‘16 e ‘18), ma la Reyer se lo vuole tenere ben stretto e la Dinamo, al sesto trofeo in 5 anni, il secondo in pochi mesi per Pozzecco appena entrato nel giro azzurro, ambisce a un ruolo autorevole come del resto la Virtus Bologna di Djordjevic e Teodosic. Brindisi ha tutte le carte in regola per ripetere la grande stagione passata, continuando nel processo di crescita al quale Frank Vitucci ha dato la sua forte impronta.

Mario Arceri

ph: Account twitter Olimpia Milano

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.