banner sito COL 950x350

x

Playoff, il sogno è diventato realtà

Scritto da Redazione on . Postato in Il direttore

Senza titoloOra lo possiamo finalmente dire: saranno playoffs! Dopo tanta scaramanzia, dopo tanta attesa, forse anche dopo un po’ di paura di non farcela. Di non riuscire a tagliare il traguardo sul più bello. Era nell’aria, la squadra è sempre stata consapevole dei propri mezzi e la certezza della continuazione della stagione è arrivata ad Avellino, sul campo dei nostri “rivali” storici, sportivamente parlando, in un derby del sud vinto, poi perso, poi ancora vinto grazie ad alcune giocate degli uomini migliori, Banks in attacco e Gaffney granitico in difesa su Harper lanciato a canestro per il pareggio a pochi secondi dalla fine. Senza Rush e Wojciechowski, con Clark ancora a mezzo servizio, ma con la voglia di voler tagliare questo famoso traguardo, sospinti dagli oltre 300 tifosi arrivati da Brindisi, e non solo.(nella foto)

Contro Trento sapremo se saremo quarti o quinti, e quale sarà il nostro avversario, ad oggi Sassari forse la peggiore squadra che poteva capitarci dato lo strabiliante momento di forma dei sardi, freschi vincitori della Fiba Europe Cup e in striscia positiva da quindici partite consecutive tra campionato e coppa. Chiunque sarà, giocatori e staff tecnico si faranno trovare pronti, avendo dimostrato di non temere nessuno, anzi di esaltarsi nelle situazioni in apparenza più difficili.

leggi anche: "Moraschini, ora dipende da noi"

Come a Trento all’andata, partita da dentro o fuori risolta con la tripla di Moraschini (e il rimbalzo con apertura illuminante di Gaffney, sempre lui presente nelle azioni più importanti di stagione) che ci ha portato a Firenze. Come a Sassari dove si pensava fosse impossibile andare a vincere. O come ad Avellino, con gli irpini all’ultima spiaggia per salvare una stagione cominciata bene, ma che rischia di finire in un vero incubo. Invece no, tutto è andato nel migliore dei modi e Brindisi torna ai play off dopo quattro anni, l’ultima volta fu con Piero Bucchi e tutti ci ricordiamo cosa successe contro Reggio Emilia in quel rocambolesco quarto di finale.

Ora, come detto potrebbe capitarci Sassari contro la quale si rinnoverebbe la “saga” infinita cominciata dai tempi della Legadue e c’è da vendicare quella serie di play off persa tre a zero, arrivando da quinti a sfiorare la vittoria in gara uno in terra sarda. Contro Trento, che arriva a Brindisi con la voglia di rimanere agganciata ai play off, ci sarà da confermare quanto di buono fatto fino ad oggi, poi saranno playoffs anche con Phil Greene IV, appena arrivato in città a rinforzare il roster. Ci sarà da divertirsi!

leggi anche: Coppa Italia, considerazioni finali

Marino Petrelli

ph: Ciamillo/Castoria

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.